Il filtro antiparticolato è una delle componenti essenziali per il corretto funzionamento di un motore a scoppio. Ecco qual’è la sua funzione e perché è importante mantenerlo pulito.

pulizia filtro antiparticolato

COS’E’ IL FILTRO ANTIPARTICOLATO (FAP)

Il filtro antiparticolato, detto anche FAP o DPF (Diesel Particulate Filter), è un dispositivo di depurazione dei gas di scarico installato sulle auto diesel e benzina.

Il filtro antiparticolato fu introdotto per la prima volta dal gruppo PSA (oggi Stellantis) nel 2000, installato sulla vettura Peugeot 607.
Da li in avanti, sempre più case automobilistiche hanno introdotto il FAP nei sistemi di scarico delle proprie automobili.

Il motivo? Grazie alla sua semplicità ed efficienza, il filtro antiparticolato risulta ad oggi, la miglior tecnologia per ridurre le emissioni inquinanti nell’atmosfera derivanti dai gas di scarico.

A COSA SERVE IL FILTRO ANTIPARTICOLATO

Come abbiamo anticipato, la funzione del FAP è quella di ridurre le emissioni nocive di polveri sottili o particolato. Le polveri sottili, prodotte dalla combustione del gasolio, sono la causa primaria dello smog.

Vengono definite polveri sottili o PM10 perché la loro dimensione è microscopica, ovvero inferiore a 10 micrometri.
Il FAP riesce a catturare le particelle evitandone la fuoriuscita all’esterno.

DOVE SI TROVA IL FILTRO ANTIPARTICOLATO?

Il FAP è un filtro di metallo collocato nel collettore di scarico ed è considerato una parte integrante del motore dell’auto. 

RIGENERAZIONE AUTOMATICA FILTRO ANTIPARTICOLATO

Ogni circa 500 Km, o dopo aver percorso dalle 10 alle 15 ore di guida, il FAP avvia il suo processo di rigenerazione automatica.

La rigenerazione automatica scatta, quando il filtro raggiunge uno stato di saturazione a causa del particolato accumulato. Attraverso questo processo, il filtro raggiunge i 400°, bruciando tutte o gran parte delle particelle accumulate.

Questa procedura viene segnalata da una spia sul cruscotto auto, che si spegne dopo circa 5 minuti, quando il processo è terminato.  Durante la rigenerazione del filtro antiparticolato è importante viaggiare non superando la velocità di 60 Km/h, non fermarsi e non spegnere il motore.

FILTRO FAP INTASATO: SEGNALI E SOLUZIONI

Se il filtro antiparticolato è intasato potrete notare una perdita di potenza della vettura, un aumento dei consumi e una conseguente uscita di fumo nero dalla marmitta. Quando l’auto rileva questo intasamento vi avviserà attraverso la spia dedicata collocata sul cruscotto ed entrerà nella fase di autoprotezione.

Non sempre la funzione di autorigenerazione è risolutiva. Qualora non lo fosse, occorre rivolgersi alle officine specializzate che procederanno con lo smontaggio del filtro antiparticolato e il suo trattamento di pulizia profonda attraverso macchinari e prodotti specifici.

Con il trattamento di pulizia professionale il filtro antiparticolato verrà completamente rigenerato, tornando ai livelli originali e riacquisendo la sua totale efficienza e funzionalità.

rigenerazione filtro antiparticolato

PULIZIA PROFESSIONALE DEL FILTRO ANTIPARTICOLATO: I VANTAGGI

  • Riduzione elevata delle emissioni nocive di polveri sottili
  • Diminuzione dei consumi di carburante
  • Prestazioni migliori del motore
  • Efficienza totale del sistema di scarico
  • Risparmio rispetto all’acquisto di un filtro nuovo
  • Trattamento efficace al 100%

 

💨 Sei interessato alla pulizia del filtro antiparticolato della tua auto? A brevissimo potrai prenotarlo ed effettuarlo in uno dei nostri 6 centri a Bologna. Ti informeremo appena sarà disponibile 😉

📞 Se hai bisogno di maggiori informazioni sul trattamento di pulizia FAP contattaci, i nostri negozi saranno sempre a tua disposizione per offrirti il giusto supporto o darti semplicemente un consiglio: https://bolognagomme.eu/contatti/

❗️Se vuoi scoprire le promozioni su Pneumatici e Meccanica attive al momento clicca qui: bolognagomme.eu/promozioni/