Per mantenere efficiente il cambio automatico è necessario sottoporlo ad una manutenzione periodica decisamente importante: la sostituzione dell’olio al suo interno. Dopo quanti chilometri va effettuata e perché è così importante?

cambio automatico manutenzione

CAMBIO AUTOMATICO O MANUALE

Le auto equipaggiate con il cambio automatico sono sempre più diffuse.
Soprattutto gli automobilisti che utilizzano l’auto in città scelgono questa soluzione, che si rivela molto più comoda rispetto al tradizionale cambio manuale.
Non tutti sanno però che, il cambio automatico è tra le componenti dell’auto più delicate e che necessità di una manutenzione periodica affinché si mantenga efficiente nel tempo.

CAMBIO AUTOMATICO COME FUNZIONA

Il cambio automatico svolge la stessa funzione del cambio manuale, gestendo però l’inserimento delle marce della vettura in maniera autonoma, grazie a dispositivi che scalano le marce in base al numero di giri raggiunti dal motore.
La versione di cambio automatico più diffusa nelle auto in commercio è quella a “convertitore di coppia”: la coppia motrice viene trasferita tramite un convertitore idraulico posizionato fra il motore e il cambio.
Le marce vengono cambiate grazie a delle speciali elettro valvole che creano una differenza di pressione nell’olio che riempie il circuito.
Se nei cambi manuali l’olio ha il compito di raffreddare e lubrificare gli ingranaggi, nei cambi automatici questo assume un’importanza maggiore, in quanto deve garantire il corretto cambio delle marce tramite la variazione di pressione.

CAMBIO AUTOMATICO MANUTENZIONE

Effettuare una manutenzione regolare del cambio automatico fa sì che questo si mantenga affidabile nel tempo.
La sua manutenzione è importante perché con il passare del tempo, l’olio all’interno del cambio tende ad accumulare impurità e residui, generati dall’attrito degli ingranaggi in movimento.
L’accumulo di queste impurità rende meno fluido il meccanismo, compromettendo il corretto inserimento delle marce.

meccanica cambio automatico

OLIO DEL CAMBIO: QUANDO VA SOSTITUITO

La sostituzione dell’olio del cambio automatico andrebbe eseguita ogni 60000 km circa, più frequentemente quindi rispetto al cambio manuale, che va sostituito dopo 90000 km percorsi.
Parallelamente alla sostituzione dell’olio andrebbe eseguito anche il lavaggio del circuito interno del cambio, effettuato attraverso attrezzature specifiche con particolari additivi dedicati.
Nella maggior parte dei cambi automatici (dipende dal modello dell’auto) durante la fase di cambio olio e pulizia si procede anche con la sostituzione del filtro olio.
Un filtro nuovo sarà più efficace nel filtrare l’olio bloccando detriti e impurità.

QUANDO REVISIONARE IL CAMBIO AUTOMATICO

Effettuando una manutenzione regolare il cambio automatico della vostra auto non dovrebbe presentare problemi.
Se tuttavia, durante la guida avvertite uno di questi segnali (elencati di seguito) sarebbe opportuno far controllare il cambio automatico dalla vostra officina meccanica di fiducia:

  • Consumi dell’auto in aumento
  • Perdita di potenza dell’auto in salita
  • Cambi di marcia meno precisi e rallentati, preceduti da slittamenti.

 

📞 Vuoi fare un check-up gratuito per controllare lo stato di salute del cambio sulla tua auto? Passa in uno dei nostri 6 negozi a Bologna, siamo sempre a tua disposizione per darti tutte le informazioni e i consigli necessari: bolognagomme.eu/contatti/

❗️ Se vuoi scoprire le promozioni su Pneumatici e Meccanica attive al momento clicca qui: bolognagomme.eu/promozioni/

🚗 Per saperne di più visita la pagina del nostro sito dedicata agli pneumatici auto, suv e 4×4: bolognagomme.eu/pneumatici-auto/